Logo-ristretto LogoFilotea

FESTIVAL “LE ONDE E IL MARE”
Incontri lungo il sentiero del dialogo. Le onde, diverse tra loro, si fanno unico mare di convegni, laboratori, formazione, cultura, arte e spettacolo
[...]
Inaugurazione ufficiale del Festival
All’Auditorium “Cartia” della Camera di Commercio si terrà un momento di incontro sul tema:
“Integrare: una sfida difficile ma necessaria”.
Saluti istituzionali:

La giornata di oggi è l’esempio della società che vogliamo; una società in cui l’immigrato diventa un cittadino partecipe alla vita della nostra città, arricchendola e fondendosi in essa, per arricchirla di nuove esperienze sociali e culturali”.
Così il Sindaco di Comiso, Filippo Spataro, ha salutato tutti i partecipanti della manifestazione denominata “Arcobaleni in Campo – percorsi di integrazione e di legalità” organizzata dalla Cooperativa sociale “Pangea” ad un mese esatto dagli attentati terroristici di Parigi.
Una manifestazione che, con il pretesto del quadrangolare di calcio a cinque (al quale hanno partecipato lo SPRAR “Fondazione San Giovanni Battista”, il Centro Culturale Islamico di Comiso, lo SPRAR “Cooperativa Filotea”, il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile), ha raccolto circa 300 persone di oltre 15 nazionalità differenti.
L’iniziativa, così come evidenziato dalla presidente della Cooperativa Pangea, Francesca La Marca, è inserita nel progetto “Cantieri di cittadinanza attiva e di promozione sociale” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei

Per il quarto anno consecutivo l’esperto del sindaco per le politiche sportive, Fabio Prelati, ripropone il progetto “Nello sport nessuno è straniero”, tendente a “favorire, attraverso lo sport, l’integrazione dei tanti extracomunitari presenti nel territorio”.

“Anche questa edizione – spiega Prelati – vede il pieno coinvolgimento del Centro di accoglienza Spirito Santo di padre Beniamino, che ha organizzato, nel campetto della Città dei ragazzi di Gerico, un torneo di calcio a 8 con la presenza di ben dodici squadre, formate, dieci, dagli ospiti delle varie cooperative sociali operanti a Vittoria e, due, da calciatori locali, quelle del Vittoria Calcio e dell’Associazione Grotte Alte. Le formazioni in campo appartengono alle cooperative Filotea, Area, Gerico, Libeccio, Arcobaleno e Nostra Signora di Gulfi e alla Casa evangelica valdese. Sono molto soddisfatto per la continuità che sta avendo questa iniziativa,

Comiso - L’intercultura è l’elemento dominante della giornata odierna nel contesto dell’iniziativa “Le virtù di un territorio” promossa dall’associazione “Ippos, arte e cultura”, tuttora in fase di svolgimento presso la pinacoteca, l’ex mercato ittico di Comiso.

Si comincia già questa mattina alle 10 con l’appuntamento denominato “Coloriamo la giornata”, esposizione di lavori e fotografie realizzati da ragazzi minorenni extracomunitari, residenti nella struttura della cooperativa sociale “Filotea” di Comiso. La mattinata, inoltre, sarà arricchita dalla produzione di lavori artistici che saranno realizzati in collaborazione con gli studenti. Alle 18, poi, sarà di scena la musica con ritmi e danze dell’africa subsahariana. E ancora, alle 20, è in programma la degustazione tipica dal titolo “Sapori dell’Africa”. Alle 21, infine, il gruppo “Les tambours d’Harmattan” canterà

Si terrà domani, alle  10,   a Ragusa nella Sala Convegni della Cooperativa sociale “Il dono” (Via Carducci 218) il Workshop di presentazione del progetto “In.verso Direzioni di integrazione”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il progetto “In.verso Direzioni di integrazione” avviato dalla Cooperativa “Il Dono” di Ragusa in associazione temporanea di scopo con il Comune di Comiso e con la Cooperativa sociale “Filotea”, intende promuovere percorsi individualizzati di inclusione socio- lavorativa di minori Stranieri non accompagnati richiedenti e titolari di protezione internazionale.
Le attività sono mirate a garantire a queste persone risposte di lungo periodo, offrendo servizi che vadano oltre la fase dell’accoglienza, attraverso percorsi integrati di politica attiva del lavoro.  I ragazzi destinatari dell’azione progettuale sono